Sovraindebitamento: crisi familiare e coniugi divorziati

Il procedimento di divorzio

Secondo il disposto di cui all’art.7 bis della Legge 3/2012 sul sovraindebitamento, “i membri della stessa famiglia possono presentare un’unica procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento quando sono conviventi o quando il sovraindebitamento ha un’origine comune.  Ai fini del comma 1, oltre al  coniuge,  si  considerano  membri della stessa famiglia i parenti entro il […]

Il procedimento di divorzio

Il procedimento di divorzio

Con l’introduzione della L.55/2015 viene concessa la possibilità ai coniugi di formulare domanda di divorzio 12 mesi dopo la separazione legale e 6 mesi dopo la separazione consensuale a condizione che la separazione sia stata ininterrotta.

Procedura da seguire per ottenere il divorzio

unioni

La legge ha considerevolmente ridotto i termini da 3 anni a pochi mesi. Il nostro ordinamento contempla diverse procedure per divorziare, ovvero il divorzio congiunto e quello giudiziale: di seguito le differenze tra i due istituti. Il Divorzio congiunto è caratterizzato dal fatto che i coniugi separati raggiungono o confermano, quanto già stabilito in sede […]

Assegno divorzio: novità normative

assegno divorzio

L’assegno di divorzio o, anche detto, divorzile è funzionalmente e contenutisticamente differente da quello di mantenimento.

L’assegno relativo al mantenimento è quello eventualmente riconosciuto da un coniuge all’altro nel periodo successivo all’udienza Presidenziale di separazione.

La legge sul “divorzio breve”

divorzio breve

La legge 6 maggio 2015 n.55 ha modificato i termini per ottenere il “divorzio”.

Va precisato che la legge italiana non utilizza mai il termine “divorzio”, ma parla di scioglimento del matrimonio nel caso di matrimonio civile oppure di cessazione degli effetti civili del matrimonio se si tratta di matrimonio concordatario.

Separazione giudiziale

rottura

La separazione giudiziale è un procedimento contenzioso attraverso il quale un solo coniuge chiede al Tribunale competente, mediante ricorso, di pronunciare una sentenza di separazione che regoli i rapporti tra le parti.

Il divorzio giudiziale

Il divorzio è lo strumento che consente ai coniugi di sciogliere definitivamente il vincolo matrimoniale ed è disciplinato dalla legge n. 898 dell’1/12/1970.

Assegno di mantenimento al coniuge a seguito di divorzio

giudizio

L’assegno di mantenimento, detto anche assegno divorzile, è una quota in denaro che un ex coniuge versa in favore dell’altro coniuge a seguito di sentenza di divorzio che lo abbia disposto.

In origine e fino alle recenti evoluzioni giurisprudenziali intervenute sull’argomento la funzione dell’assegno divorzile era da rintracciarsi nel consentire al coniuge beneficiario la conservazione del tenore di vita del matrimonio, mantenere pertanto lo status economico acquisito nel corso del rapporto coniugale.